Corso per la formazione di esperti

Il 5 novembre si è tenuto il corso per la formazione di esperti in tecniche di monitoraggio della presenza del lupo e attività necessarie per la prevenzione del bracconaggio, organizzato dalla Provincia di Grosseto in loc. Santa Lucia (Bandite di Scarlino). I formatori sono stati gli esperti del Progetto comunitario LIFE ANTIDOTO, progetto che vede impegnate Italia e Spagna nell’adozione e diffusione di misure innovative per la lotta all’uso illegale del veleno. Il fulcro di questa giornata di formazione è stato l’uccisione illegale del lupo in Italia, che è stata trattata attraverso la descrizione delle pratiche di avvelenamento doloso della fauna selvatica, la descrizione del progetto LIFE ANTIDOTO sulla pianificazione di misure contro l’avvelenamento di grandi carnivori e rapaci necrofagi, i comportamenti da adottare a seguito del rinvenimento di una carcassa o di un’esca e l’attività dei Nuclei Cinofili Antiveleno. Al corso hanno preso parte  circa venti persone tra il personale della Polizia Provinciale, del Corpo Forestale dello Stato, della Polizia Municipale dei Comuni, delle amministrazioni locali dei territori coinvolti e le Guardie Ambientali Locali (GAV).

Torna indietro